Trend delle donazioni online nel 2024, tra millenial, generazione z e baby boomer

Dai più giovani ai veterani, la scelta ormai mette d’accordo tutti: il web è lo strumento più in voga per fare beneficienza

I recenti studi hanno dimostrato che negli ultimi anni le donazioni digitali hanno avuto una crescita esponenziale, non soltanto tra gli habitué (baby boomer), ma anche tra chi fino ad ora si era interessato poco alla beneficienza. Stiamo parlando dei millenial e della generazione z, che hanno investito parte delle proprie risorse economiche a favore di una giusta causa.

L’incremento delle donazioni online è stato dettato da molteplici fattori, e favorito dalle recenti tecnologie digitali alla portata di tutti. Infatti, grazie allo smartphone ed al web, chiunque può farlo in modo rapido e semplice, senza uscire di casa e raggiungendo beneficiari dall’altra parte del mondo. Carte di credito e debito, PayPal e bonifici online sono solo parte degli strumenti utilizzati, affiancati da addebiti diretti e dai più recenti digital wallet.

 

Anche le modalità di donazione sono aumentate, dando spazio ad innovativi crowdfunding, regali solidali, adozioni a distanza e contributi economici una tantum o periodici. Alla pari, le modalità di accesso sono più ampie, grazie a piattaforme online dedicate, siti internet all’avanguardia, strumenti di messaggistica istantanea e social network che consentono raccolte fondi.

Insomma, i banchetti in presenza delle associazioni sono quasi un ricordo lontano: ad aver successo ancora oggi sono solo quelle che si sono aggiornate tramite qr code che rimandano ad una call to action o altri mezzi e strumenti digitali. Data la praticità alla portata di tutti, però, le “giuste cause” sono diventate sempre più numerose, rendendo difficile la scelta al benefattore.

Ciò che fa la differenza è una reale previsione di miglioramento, indipendentemente dal settore di riferimento. Questo colpisce anche i più giovani, nonostante siano più portati a cambiare spesso beneficiario, a differenza dei veterani che sposano cause più a lungo termine. Ma cosa motiva millenial, generazione z e baby boomer a fare tale gesto altruistico?

 

Le motivazioni che spingono ognuno ad effettuare una donazione online sono tante: la sensibilità nei confronti di un argomento, il legame affettivo, la paura, il desiderio di rendersi utile, … Quel che conta è dare sempre il proprio contributo a chi si sta impegnando per un progetto che porta benefici, nel breve o lungo periodo, a pochi o a molti.

Anche BeOn Foundation si impegna nel quotidiano per un mondo migliore per tutti. Scopri i nostri progetti ed unisciti a noi, insieme faremo grandi cose!

Cerca
Ricevi le ultime novità

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti sui progetti, le attività, le storie e gli eventi