Hai già la tua Carta Europea della Disabilità?

La CED, o Disability Card: un unico strumento per tenere tutto a portata di mano ed accedere facilmente a molteplici servizi.
L’Italia, con la Circolare INPS n°46 del 01/04/2022, ha accolto la proposta dell’Unione Europea di adottare la Carta Europea della Disabilità. L’obiettivo, come si legge nella circolare stessa, è di “contribuire alla piena inclusione delle persone con disabilità nella vita sociale della comunità”.
Una misura onorevole da parte dello Stato, ma per noi cosa cambia? Molto, sia sul territorio nazionale che all’interno degli altri Paesi membri UE. Ad oggi, la sua validità è riconosciuta in: Italia, Belgio, Cipro, Estonia, Finlandia, Malta, Romania, Slovenia. Ma, col tempo, siamo fiduciosi diventerà uno strumento unico valido su di un bacino territoriale molto più ampio.
Nel dettaglio si tratta di una carta (simile al comune tesserino sanitario) che permette di comprovare la propria disabilità, ed accedere con rapidità a tutti i servizi per cui fino ad oggi è stato necessario mostrare fin troppa documentazione cartacea.
La digitalizzazione di tutti i certificati cartacei tramite CED, oltre a ridurre il bagaglio fisico da trasportare e mostrare ogni volta, velocizza i tempi di accesso ai servizi e consente di usufruire di convenzioni messe a disposizione dal Ministro per le disabilità.
Facile, veloce, pratica, e soprattutto a disposizione di tutti. Ottenerla è molto semplice, basta accedere alla pagina dedicata sul sito dell’INPS ed inserire i dati richiesti. Si può accedere tramite Carta d’Identità Elettronica (CIE), SPID o una Carta Nazionale dei Servizi (CNS). Inoltre, è bene sapere in anticipo che occorre una fotografia formato fototessera da caricare durante la procedura.
Una volta completata la procedura, bisogna attendere la risposta dell’INPS, che invierà per posta la CED entro 60 giorni dalla data della richiesta. La carta conterrà tutti (e solo!) i dettagli personali necessari e la scritta “EU Disability Card” anche in Braille. Ulteriori dettagli utili potranno poi esser consultati scansionando il pratico QR code presente sulla stessa.
Ma chi può richiederla? Chiunque rientri in una di queste categorie:

  • Invalidi civili maggiorenni con invalidità certificata pari o maggiore del 67%
  • Invalidi civili minorenni
  • Cittadini con indennità di accompagnamento
  • Cittadini con certificazione ai sensi della Legge 104/1992, Art 3 comma 3
  • Ciechi civili
  • Sordi civili
  • Invalidi e inabili ai sensi della Legge 222/1984
  • Invalidi sul lavoro con invalidità certificata pari o maggiore del 35%
  • Invalidi sul lavoro o con diritto all’assegno per l’assistenza personale e continuativa o con con menomazioni dell’integrità psicofisica
  • Inabili alle mansioni (ai sensi della Legge 379/1955, del DPR 73/92 e del DPR 171/2011) e inabili (ai sensi della Legge 274/1991, art. 13 e Legge 335/1995, art. 2)

Cittadini titolari di Trattamenti di privilegio ordinari e di guerra
La Disability Card è disponibile da poco, ma si sta diffondendo rapidamente. Con l’aumento del numero di utenti che la utilizzano, e la condivisione di pareri personali su pro e contro, possiamo contribuire tutti insieme ad un miglioramento generale di funzionalità e servizi. Noi ci crediamo, e tu? Facci sapere che ne pensi!

Cerca
Ricevi le ultime novità

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti sui progetti, le attività, le storie e gli eventi